Il programma-Giorgio Tamberi Website

Giorgio Tamberi Website

Il programma

1) LA SICUREZZA:

FAR RISPETTARE LA LEGGE PER MIGLIORARE LA QUALITA' DI VITA.

E' necessaria un'azione congiunta tra il Comune di Pisa e le Istituzioni, volta a reprimere il fenomeno ormai tristemente consolidato della crescente microcriminalità legata ad abusivismo e clandestinità incontrollata. Il fenomeno criminale, ben conosciuto a tutti, è esponenzialmente aumentato negli ultimi anni nei nostri territori a causa di scelte ideologiche e con esso la prostituzione nelle strade e lo spaccio di sostanze stupefacenti. Noi diciamo che ci vuole massima fermezza nel respingere la malavita di ogni genere e chi compie un reato, con un aumento sul territorio degli agenti e della pattuglie, consapevoli che da soli non si ottiene alcun risultato. Riteniamo fondamentale la presenza dell'Esercito nelle nostre strade, come ormai accade in molte città Italiane con ottimi risultati in merito alla repressione dei reati. Esercito con regole di ingaggio per precise e tali da incidere sul fenomeno criminoso. L'azione deve partire però dal basso per terminare a Roma nei palazzi del potere, isolati ormai da tempo dalla vita dei cittadini. Tutti fermi e decisi nel chiedere maggior tutela della nostra bella Pisa, sia di giorno che soprattutto al calare della sera. Diciamo no al dilagare dei fenomeni di "integrazione ad ogni costo", che fanno male ai nostri cittadini e ci impegnamo per restituire la giusta dignità ai Pisani.

 

2) LA VIABILITA':

PAGARE SEMPRE, MA CON SERVIZI ADEGUATI.

Priorità assoluta: ridurre le fastidiose strisce blu dai nostri quartieri. Un impegno concreto affinchè si realizzino piste ciclabili a norma e non marciapiedi adattati all'ultimo momento, per far vedere che la pista esiste. E' necessario inoltre che vengano asfaltate le strade dissestate e livellati i tombini fuori dall'assetto stradale, insieme ad un progetto volto a rivedere e riqualificare le rotatorie dei nostri quartieri, oggettivamente piuttosto anonime. A Pisa ad esempio non vi sono piazze o strutture di ampio respiro, manca una grande fontana come in altre realtà turistiche, ad esempio in stile Piazza della Catalogna a Barcellona, per rendere Pisa al passo con i tempi e le più belle realtà d'Europa. Proposizione di una metropolitana leggera che guardi alla Provincia di Lucca e nel contempo riavvio del progetto del "Trammino", che rivolga il proprio binario di marcia verso il nostro Litorale e la Provincia di Livorno e relativi Comuni limitrofi.

 

3) LA SCUOLA:

UN BENE PREZIOSO PER IL FUTURO DELLA NOSTRA CIVILTA'.

Gli Istituti della nostra Città ormai sono vecchi, deturpati, in molti casi cadono a pezzi. Progetto di valutazione sulle strutture scolastiche volto a valutarne le reali condizioni di agibilità e comfort per gli alunni che devono fruirne oltre che valutare le condizioni di sicurezza in caso di evento sismico. In generale la scuola di domani, almeno quella che sogno, non dovrà essere politicizzata ed i nostri ragazzi dovranno crescere liberamente, senza imposizioni ideologiche, come quelle che hanno rovinato parte di un'intera generazione passata..

 

5) LO STADIO A PORTA A LUCCA:

UNA PRIGIONE O UNA GRANDE RISORSA?

Secondo gli abitanti, il quartiere di Porta a Lucca vive da qualche anno in un vero e proprio incubo sociale ed economico legato alla presenza dello storico stadio "Arena Garibaldi". Durante lo svolgimento delle gare della squadra locale, la zona viene recintata per l'intera giornata o quasi ed isolata dal resto della città. Non si entra, non si esce e tutto resta paralizzato. Io credo che la verità stia nel mezzo. La costruzione di un nuovo stadio, moderno, coperto, con adeguate aree verdi che migliorino il quartiere, potrebbe essere un ottimo viatico per rivoluzionare in positivo il quartiere stesso. Pisa è città antica e vive di turismo e storicità, di grande cultura e scienza, ma un connubio con la modernità, potrebbe portarle enormi benefici. Quindi avanti con la giusta attenzione, nell'interesse di tutti. Creazione di uno

 

6) AMBIENTE ED ANIMALI:

IL LORO BENESSERE E' UN CHIARO SEGNALE DI CIVILTA'.

Creazione ed apertura di uno sportello per la tutela degli animali (già proposto ed approvato nel 2004 su mia iniziativa) e la creazione della figura necessaria del Garante per la Tutela degli Animali (già proposto nel 2004 su mia iniziativa, ma non approvato). Pisa deve essere una città all'avanguardia nel rispetto dell'ambiente e degli animali: creazione di inceneritore e di un cimitero per animali. Mai più Circhi, Circhi Acquatici o spettacoli itineranti con animali sfruttati e lasciati sull'asfalto o in gabbie anguste, in attesa di essere catapultati in pista e creazione della figura dell'ISPETTORE AMBIENTALE per reprimere i fenomeni di abbandono incontrollato dei rifiuti sul territorio..